Sistema di infissi Energy


Energy
Energy Plus

Energy della Deceuninck è un sistema innovativo di profili per infissi ad alto isolamento termico pensato per edifici con esigenze particolari di risparmio energetico. E’ un sistema di profili a 6 camere che permette la realizzazione di infissi che raggiungono un ottimo valore del parametro Uf=0,95 W/m² K. In pratica ciò significa che il risparmio energetico raggiunge anche l’80% rispetto al costo di riscaldamento sostenuto con finestre tradizionali. Inoltre, il risparmio dell’energia contribuisce alla protezione dell’ambiente naturale.
Il profilo Energy, come tutti i profili della Deceuninck, viene estruso con materia prima senza additivi a base di piombo, cioè nel processo produttivo, al posto dei tradizionali stabilizzatori a base di piombo vengono utilizzati gli stabilizzatori a base di calcio/zinco, ad alta eco-compatibilità. La qualità della sua mescola determina l’elevata resistenza alla permeabilità termica.
La possibilità di utilizzo nei profili Energy di vetri con spessore fino a 56mm permette di realizzare infissi non solo di alto valore di isolamento termico ma anche acustico. Va sottolineato anche il design di Energy: classico, pulito e perfettamente proporzionato.


Energy. Dati tecnici

  • Spessore del vetrocamera da 20 a 56mm: possibilità di applicazione di vetrocamera molto larghi caratterizzati da ottimi parametri di isolamento termico ed acustico.

  • Fermavetro a scatto con due punti di fissaggio: protezione antiscasso aggiuntiva.

  • Rinforzi rigidi standard in acciaio di spessore 2mm: stabilità della struttura dell’infisso.

  • Fissaggio ferramenta: assicurata affidabilità e funzionalità per molti anni / fissaggio degli elementi di ferramenta attraverso tre pareti.

  • Scanalatura per la ferramenta di 13mm: possibilità di montaggio della particolare ferramenta antiscasso.

  • Le nostre guarnizioni in EPAM vulcanizzato in continuo sono realizzate con mescole formulate per esaltare le caratteristiche di questa gomma che, con particolare riguardo all’impiego come guarnizioni di tenuta per serramenti sono:

    • eccellente resistenza ai raggi solari e all’invecchiamento;

    • temperatura di impiego da -30°C a +130°C;

    • bassa deformazione permanente a trazione e compressione;

    • elevata stabilità dimensionale che minimizza l’inconveniente del ritiro.

    Pertanto le nostre guarnizioni possono essere impiegate all’esterno dei serramenti senza che si verifichi il decadimento delle caratteristiche, indurimento o ritiro con conseguente riduzione delle prestazioni del serramento.

  • Profondità d’inserimento del vetrocamera nel profilo 25mm: migliore isolamento termico / prevenzione della condensa.

  • Sistema a 6 camere di cui la più grande (la camera di rinforzo) nella parte centrale del profilo: ottimo isolamento termico / trasmittanza termica Uf=0,95 W/m²K.

  • Fori di drenaggio e di ventilazione nelle camere esterne del profilo: prevenzione della corrosione del rinforzo.

  • Profondità telaio 84mm: ottimi parametri di isolamento termico che permettono una notevole riduzione dei costi di riscaldamento.

  • Ridotta larghezza della faccia del profilo 120mm; fermavetro obliquo a 20°: design sempre attuale e funzionalità nell’utilizzo.

  • Tecnologia di inserimento del vetrocamera: possibilità di realizzazione di infissi con altezza fino a 2,60m / ottimizzata resistenza alla deformazione.

  • Ampia scelta: numerose varianti del sistema Energy, possibilità di scelta tra 40 tipi di rivestimento comprese n°2 pellicole alluminio e un nuovissimo bianco seta.

  • Soluzioni integrate: il sistema Energy è compatibile con altri sistemi Inoutic, ad es. con sistemi alzanti-scorrevoli HST o con sistema di avvolgibili PROtex.

  • Certificato IFT per l’edilizia passiva: applicando il triplo vetro senza alcun elemento aggiuntivo di isolamento è possibile raggiungere lo standard della casa passiva (passivhaus). Utilizzando il vetrocamera particolare è possibile raggiungere il valore del parametro Uf=0,64 W/m²K.

  • Profilo Energy in classe “S”: il profilo Energy è in classe climatica “S” (condizioni climatiche severe) in conformità alla normativa UNI EN 12608-2005 sulla "classificazione, i requisiti e i metodi di prove per profili di PVC-U per la fabbricazione di porte e finestre”.



Energy. Geometria e dimensioni principali

La struttura interna dei profili Energy rende impossibile l’entrata dell’acqua nella camera principale del profilo prevenendo la corrosione del rinforzo.

Disegno 1. Sezione telaio e anta

In conformità alla normativa PN-EN 12608:2004 relativa al dimensionamento dei profili degli infissi, la larghezza del telaio Energy è di 70mm, mentre la larghezza dell’anta è di 84 mm. La larghezza totale dell’abbinamento base del telaio con l’anta è di 120mm che essendo abbastanza bassa rende possibile una buona illuminazione diurna dei locali.

Disegno 2. Sezione di due ante con montante mobile

Energy. Permeabilità all’acqua e permeabilità all’aria

In seguito sono riportati i risultati delle prove eseguite presso l’Istituto della Tecnica degli Infissi di Rosenheim in Germania su determinati tipi di infissi realizzati con il profilo Energy per quanto riguarda tre principali caratteristiche tecniche degli infissi: la resistenza al carico del vento, la permeabilità all’acqua e la permeabilità all’aria.

Disegno 3. Rapporti di prove tecniche

Tutte e tre le strutture sottoposte alle prove tecniche dimostrano esattamente lo stesso livello del valore della permeabilità all’acqua: classe 9, e della permeabilità all’aria: classe 4.

Energy. Isolamento acustico

Uno dei vantaggi del sistema Energy è la larghezza della scanalatura in cui viene inserito il vetrocamera.

Disegno 4. Profilo Energy con il vetrocamera standard di 24 mm

Disegno 5. Profilo Energy con il vetrocamera di spessore 56mm

Nelle finestre del sistema Energy possono essere inseriti vetrocamera di spessore da 24 mm a 56 mm. I vetrocamera caratterizzati da un alto valore di isolamento acustico o da un basso valore del coefficiente di trasmittanza termica hanno la struttura a due o a tre camere cui spessore totale supera di molto lo spessore standard e nel caso del sistema Energy può raggiungere 56mm.
Il disegno 6 riporta i risultati delle prove tecniche relative all’isolamento acustico effettuate su una finestra Energy delle dimensioni di riferimento 1230 x 1480mm utilizzando i vetrocamera di diversa struttura e di diverso spessore .

Disegno 6. I risultati delle prove dell’isolamento acustico della finestra Energy.

Il valore ponderato del coefficiente di isolamento acustico Rw dichiarato dai produttori e specificato nei rapporti di prove non fornisce però informazioni complete sul livello di protezione dal rumore a seconda delle frequenze dei suoni emessi da una sorgente di rumore. Nella tabella sottostante sono riportati i valori calcolati dei coefficienti di isolamento acustico specifico RA1 e RA2 che tengono conto dei valori dei coefficienti di correzione C e Ctr.



Struttura della vetrocamera
Coefficiente di isolamento acustico specifico
RA1 RA2
8/12/4/12/6 38 dB 37 dB
10/12/6/12/8/2SI 44 dB 42 dB
10/2SI/12/6/12/8/2SI 45 dB 43 dB

Se la sorgente di rumore emette suoni di frequenza media o alta, conviene utilizzare le finestre caratterizzate da un alto valore del coefficiente RA1.
Se la sorgente di rumore emette suoni di frequenza bassa o media, conviene utilizzare le finestre caratterizzate da un alto valore del coefficiente RA2.


Energy. Trasmittanza termica

La trasmittanza termica dell’accoppiamento standard del telaio con l’anta Energy esaminata presso l’Istituto della Tecnica degli Infissi di Rosenheim qualifica il sistema Energy tra i componenti dedicati all’edilizia orientata al risparmio energetico e all’edilizia passiva. I risultati di tale analisi sono riportati nel disegno 7.

Disegno 7. Risultati di prove di trasmittanza termica

Il valore del coefficiente di trasmittanza termica Uf = 0,95 W/(m² K) è stato ottenuto esaminando il profilo Energy privo di alcun rivestimento isolante interno e dotato di un rinforzo di acciaio inserito nella camera più grande del profilo.
Trasmittanza termica delle finestre Energy calcolata prendendo in considerazione la finestra di riferimento in conformità alla normativa PN-EN ISO 10077-1:2007 :



Energy. Ferramenta

La finestra Energy è dotata di ferramenta serie Titan AF prodotta dalla rinomata società SIGENIA-AUBI e caratterizzata da soluzioni innovative come:

  1. nottolino girevole brevettato,

  2. sollevatore dell’anta (che aiuta l’anta a mettersi nella posizione giusta nel telaio),

  3. rostro di tenuta regolabile (che migliora il livello di isolamento della finestra)

  4. dispositivo di salva falsa manovra sulla maniglia.


Ciascuna anta con apertura a ribalta del sistema ENERGY, oltre alla menzionata ferramenta di serie Titan AF, è dotata del sistema di microventilazione e di ferramenta antieffrazione di primo grado che comprende un angolare ed un fermo antiscasso.

La ferramenta della serie TITAN AF garantisce:

  • una movimentazione più agevole, silenziosa e leggera,

  • una manutenzione facilitata (tanti elementi non necessitano di alcuna manutenzione)

  • una maggiore affidabilità – la ferramenta è realizzata con i materiali più resistenti

  • sicurezza anche senza l’utilizzo dei classici fermi antiscasso

  • un perfetto funzionamento dell’infisso anche quando non è perfettamente registrato

  • una maggiore resistenza alla corrosione


SOLUZIONI TECNICHE INNOVATIVE

Nottolino girevole a funghetto - combina il principio di funzionamento del nottolino girevole e del nottolino a fungo antiscasso. E’ caratterizzato da una grande resistenza.
Principali vantaggi:

  • per realizzare la chiusura dell’infisso basta utilizzare soltanto i nottolini girevoli a funghetto,

  • utilizzando i nottolini girevoli a funghetto nel sistema di chiusura è possibile, usando soltanto 5 prolunghe, trasformare un infisso senza protezione antiscasso in un infisso che raggiunge lo standard antintrusione WK1 o WK2,

  • la parte girevole del nottolino a funghetto rende più leggera la movimentazione dell’infisso e consente una maggiore resistenza ai guasti meccanici,

  • il punto di inserimento del nottolino nel riscontro non necessita di manutenzione,

  • la regolazione in altezza del nottolino girevole a funghetto garantisce una perfetta chiusura dell’infisso grazie alla tolleranza della ferramenta.


La tolleranza consentita della ferramenta su tutto il perimetro dell’infisso è di 10-15,5mm.


Unione di acciaio e materia plastica nei fermi antiscasso

  • aspetto elegante

  • superficie in acciaio

  • la materia plastica di alta qualità presente nei pattini è più resistente ed ha buone proprietà di scorrimento

  • il nottolino a funghetto scorre su elementi in materia plastica facilitando l’inserimento nel riscontro (permettendo contemporaneamente la movimentazione leggera dell’infisso)

  • il punto dell’inserimento del nottolino a fungo nel riscontro non necessita di manutenzione

Il nottolino girevole a funghetto può essere accoppiato sia con il riscontro standard che con il riscontro di sicurezza.

Esiste la possibilità di una facile sostituzione dei riscontri standard con quelli antieffrazione aumentando in questo modo la sicurezza dell’infisso.

I nuovi riscontri aggiuntivi possono essere facilmente inseriti, senza la necessità di cambiare l’intera ferramenta. Basta aggiungere una prolunga collegata a scatto e in seguito avvitare a quest’ultima il relativo riscontro.

In questo tipo di montaggio non sono necessari tagli a misura.

Il metodo adottato riduce notevolmente i tempi di montaggio anche degli infissi molto grandi con caratteristiche antieffrazione.

I pattini in materia plastica di alta qualità ammortizzano l’arresto dell’anta in caso di una brusca apertura a ribalta.

L’elemento aggiuntivo è costituito dal blocco antichiusura integrato che mantiene l’anta in posizione di apertura massima a ribalta, impedendole di chiudersi accidentalmente in caso di vento o corrente d’aria.

Il modo di fissaggio della forbice e della cerniera superiore consente la movimentazione leggera del meccanismo in condizioni normali, ma tiene conto anche dell’influenza degli agenti atmosferici sulla ferramenta.

Questo nuovo modo di fissaggio fa sì che la ferramenta dilatata sotto l’influsso di aria calda non sfreghi e non tocchi da nessuna parte.

Anche qui è stata utilizzata la combinazione acciaio - materia plastica di alta qualità e resistenza all’attrito. Viene quindi eliminato l’attrito tra due elementi metallici che si usurano e hanno bisogno di manutenzione periodica.

La superficie di contatto è grande e assicura contemporaneamente elevata portata unitamente a minima usura.


Nuove tecnologie per infissi con montante mobile


Asta a leva:


  • una movimentazione eccezionalmente leggera anche in caso di infissi ad alto standard antieffrazione,

  • maniglia comoda ed elegante.

Possibilità di montaggio di elementi aggiuntivi: giunzioni adatte per qualsiasi struttura (Vedi elementi aggiuntivi Energy, Vedi elementi universali).

  • freno comandato dalla maniglia nel nuovo sistema: il bloccaggio è realizzato con una guida dentata che consente una perfetta stabilità dell’anta.


Il rivestimento Titan Silber con il quale è ricoperta la nuova ferramenta è composto da 3 strati ed è caratterizzato da un’eccezionale resistenza alla corrosione.